nebraska

03/02/2014

Nostro Nebraska quotidiano

Andate a vedere “Nebraska”, candidato a sei premi Oscar. Non è un capolavoro. Ma è poetico e opportuno: un piccolo film intelligente sulla vecchiaia, privo della gerontofilia obbligatoria nel recente cinema britannico (da “Quartet” a “Marigold Hotel”). Gli anziani del film sono sempre egocentrici, spesso egoisti, laconici o logorroici, ossessivi, occasionalmente feroci. Usano il passato come un’arma contundente, ma sono vulnerabili. “Ha l’Alzheimer?”, chiedono al figlio del padre. “No”,  risponde . “Crede a quello che dice la gente”.

Era ora che qualcuno raccontasse queste cose. La santificazione delle generazioni – qualunque generazione – è insopportabile. Bambini, giovani, adulti, anziani: non è mai troppo presto, né troppo tardi, per diventare tremendi. Continua a leggere…

COMMENTI: Nessuno, lascia il tuo!   |