‘Elle Decor’ – marzo 2007

1. libro sul comodino – “The Constant Gardener”, John Le Carré
2. tra quelli che hai scritto il preferito – “Italiani si diventa” (Rizzoli, 1998) 
3. mai più senza…. – uno scudetto (W INTER!) 


4. la città del cuore – La mia piccola Crema, buona sintesi di nuovo e vecchio.
5. l’hotel da consigliare – Shutters on the Beach, Santa Monica, LA 
6. stile d’interni: minimal o classico? – Dipende: minimal in città, classico in campagna, vuoto al mare, una via di mezzo a Crema. 
7. cosa ne pensi del design – la bellezza riesce a farsi pagare: complimenti (e un po’ di irritazione quando vedo certi prezzi. Il design non deve rischiare la fine dell’alta moda: irrilevanza).
8. pezzo d’arredo preferito – Un “naval table” di mogano comprato a Londra appena sposato (1986): tavolo da lettura, per TV dinners, per libri e giornali e telecomandi. Fantastico e indistruttibile (si lamenta mia moglie!).
9. l’angolo della casa dove ami rifugiarti – Angolo N-W del divano, per leggere, mentre moglie e figlio guardano ‘Grey’s Anatomy’ (blah!).
10. film cult – “The Big Chill” e “American Beauty” 
11. l’ architettura attuale più interessante – quella scandinava 
12. differenze tra le case italiane, americane e inglesi – le prime belle, le seconde accoglienti, le terze misteriose 
13. Il tuo colore – nerazzurro, ovviamente (ma anche verde scuro).
14. architetto d’interni o fai da te? – fai da te, con moglie (e qualche consiglio) 
15. ABC della comunicazione – A. Avere qualcosa da dire B. Dirlo C. Dirlo in modo interessante.
16. cosa ti rende felice – guardare mio figlio, ascoltare mia moglie, scrivere 
17. uno scrittore da scoprire ( o da riscoprire) – Don De Lillo 
18. la vacanza ideale ( o il viaggio fatto o da fare) – in campagna, a due chilometri da Crema. O anche in giro per il mondo. Coelum, non animum mutant, qui trans mare currunt (Orazio, “Epistole”)
19. Il concetto di eleganza, al maschile e al femminile – Non esagerare.
20. cosa ti fa casa – la cucina, ovviamente. Basta che non cucini io.
21. colonna sonora personale – vedi iPod. Allegro: Green Day, Red Hot Chilli Pepper, Tribalistas, primi Fleetwood Mac di “Dreams” e “Don’t Stop”. Pensoso: U2, Rem, Coldplay. Bruce Springsteen. Molto pensoso: Leonard Cohen. Patriota: Battiato, Fossati, Ruggeri. 
22. fiore preferito – Ortensia
23. piatto preferito – insalata di germogli con le uova sode 
24. tre cose indispensabili da portare in viaggio – passaporto, soldi, testa
25. il regalo più bello ricevuto – indimenticabile, nel 1994 
26. un’avventura di viaggio da dimenticare – nessuna, a dire il vero. C’è sempre da imparare qualcosa. Trovo faticoso il mondo arabo, però.
27 cosa apprezzi di più quando sei all’estero e che in Italia manca – all’estero, apprezzo la varietà, l’ottimismo e la narrativa di certe vicende nazionali. In Italia, qualche volta, queste cose sono difficili da trovare: colpa nostra.
28. artista preferito – Ce n’è Uno che ha fatto cose divine.
29. tre aggettivi per descrivere la casa ideale – luminosa, comoda, originale 
30. Il migliore investimento – un figlio (forza, ragazzi!)
31. Il sogno nel cassetto – lasciare una traccia decente del mio passaggio
32. Mare, montagna o campagna? Dipende dalle stagioni, dagli umori e dalle necessità (non solo mie). Per rilassarsi, campagna. Per lavorare, montagna. Per pensare, mare. Per divertirsi, un viaggio di lavoro o un pomeriggio al “Corriere”.

 

I VOSTRI COMMENTI
Lascia il tuo commento