Da Rossopoli a Omelik: nuovi scandali per l’Italia! (dal Corriere della Sera)

I nomi delle rock-bands sono esauriti, denuncia il bassista dei Led Zeppelin John Paul Jones: tutti già in uso o registrati da gruppi sconosciuti. Così accadrà, tra poco, ai nomi e agli àmbiti degli scandali italiani. Negli ultimi cinque anni hanno registrato un’accelerazione: Bancopoli (2005), Calciopoli e dossier Telecom (2006),  Vallettopoli  2007,  università truccata 2008,  escort 2009.  Quest’anno  – siamo solo a febbraio  – appalti e telecomunicazioni, con mandati d’arresto, ramificazioni criminali e ammanchi miliardari. Un aspetto, questo, che non mancherà di stupire scippatori e borseggiatori (gli unici che rimangono in carcere): per arrivare a due miliardi di euro, quanti ne sarebbero spariti nella vicenda Fastweb/Telecom, sarebbe infatti necessario scippare 5.868.000 vecchiette che hanno appena ritirato la pensione sociale  (¤ 409).

Con spirito di servizio, quindi, proponiamo nuovi scandali cui non ha ancora pensato nessuno (forse).
ROSSOPOLI Un’organizzazione, con ramificazioni fino a Martinafranca e Celle Ligure, sottrae i pesci rossi dalla fontane e dalle bocce di vetro nelle fiere, poi li rivende ai sushi-bar. Lo scandalo viene scoperto perché, in un sashimi, viene rinvenuta una pallina con la scritta "Hai vinto!".
OMELIK  Scoperta una rete di religiosi che mette in vendita denunce e lodi durante le omelie, al prezzo di ¤ 300/minuto. Un esempio: se il sig. Rossi intende svergognare il concittadino  dr. Bianchi per 5 minuti durante la messa domenicale, paga a don Verdi ¤ 1.500 (contanti o buoni-pasto). Ferma condanna della Chiesa. Si  dissocia un gruppo secondo cui "Omelik costituisce un esempio di sana attività imprenditoriale, la cui condanna dimostra un morboso attaccamento ai valori conciliari"
ORA   TORI!  Gruppi di giovanastri annoiati usano i locali delle parrocchie  per eventi stile Pamplona. Un torello viene liberato nelle sale dell’oratorio tra l’eccitazione generale. Costo del biglietto:  ¤ 100 (assicurazione esclusa).
DIRTY DANCING Bande di pensionati, con la copertura di fittizie gare di ballo, vengono mandati in giro per l’Italia; dovunque lasciano lattine, cartacce, sacchetti di plastica e copie di "Chi". Mandante, un consorzio  di  imprese di pulizia altoatesine, vicine alla bancorotta vista il lindore dei luoghi.
FEISBUKOPILI  Un social network autoctono (Feisbuk)  ospita un gruppo  con 3/400mila iscritti dedito a una singolare forma di estorsione: le porte dei bagni pubblici vengono bloccate dall’esterno,  e l’occupante deve pagare un riscatto per essere liberato. Immuni i bagni nel metrò di Milano,  dove nessuno  si sogna d’entrare comunque.
CANDIDOPOLI Igieniste dentali e massaggiatori sportivi  vengono inseriti nelle liste delle prossime elezioni regionali, naturalmente in base alla competenza. Come? Accade già? Dài, non scherzate.
I VOSTRI COMMENTI
Lascia il tuo commento